Acqua di Lourdes
Nel febbraio del 1858 a Lourdes, paese ai piedi dei Pirenei, in Francia, nel cercare legna da ardere nei boschi, in compagna della sorella e della cugina, Bernadette Soubirous si addentrò in una grotta, in località Massabielle, e lì incontrò l’Immacolata Concezione. Apparve  per 18 volte,  con cadenza quindicinale, affidando ogni volta compiti e rivelazioni. In uno di questi incontri, il 25 febbraio, la Madonna indicò a  Bernadette un punto nel terreno e la invitò a lavarsi. Non vedendo nessuna sorgente Bernadette iniziò a scavare con le mani, l’acqua sgorgò e da allora non ha mai smesso di scorrere, alimentando grandi vasche.  in cui vengono immersi quotidianamente malati giunti da ogni parte del mondo. Da quel lontano giorno si sono verificate guarigioni prodigiose legate a questa acqua di luce.  Si calcola che mediamente ogni anno Lourdes accolga 5 milioni di visitatori.

Acqua di purificazione, di ricambio, di rinnovamento. Entra in risonanza con le frequenze della luce con prevalenza A — G, energia elettrica prevalente, stimola il sistema ortosimpatico a lavorare sulla pelle e sul sistema nervoso. E’ un valido aiuto nella cura dell’acne, degli eczemi, del  fuoco di S.Antonio.