E-mail

Nella concezione OLISTICA i pazienti devono prendersi la responsabilità della propria salute, e lo possono fare con la collaborazionbe dei medici, stabilendo un rapporto corretto, senza delegare quelle che sono le proprie responsabilità nell’ambito della soluzione della malattia: un sintomo può essere fisico, ma la causa può essere mentale. Gli organi non sono più disgiunti tra di loro, il corpo non è più scisso dalla mente, e corpo e mente non sono più separati dallo spirito. Così, l’Essere Umano non è disgiunto dai suoi simili e da tutto quanto lo circonda compreso l’intero Universo. Tutto è interconnesso in questa nuova visione, in questo nuovo modello della realtà che si può definire una visione olistica della realtà, in cui non vi è più la contrapposizione, la separatezza, il dualismo, ma l’interdipendenza, cioè tutte le cose sono in relazione le une con le altre.