Per i genitori E-mail

Informazioni di Base per Genitori di Bambini Indaco e Cristallo

Quando interagite e vi prendete cura del vostro bambino Indaco/Cristallo, avete bisogno di ricordare che il vostro bambino è molto diverso da voi. Ciò che funzionava con voi come bambino, non funzionerà con loro.

Le principali aree dove avrete bisogno di adattarvi sono le seguenti:

  1. Il bambino Indaco/Cristallo opera dall’Emisfero Cerebrale Destro.
  2. Il bambino Indaco/Cristallo è Ultra Sensibile allo stress ambientale.
  3. Il bambino Indaco/Cristallo è sensibile al cibo e, spesso, sviluppa Allergie Alimentari.


Che cosa significa questo per voi?

1. ORIENTAMENTO DALL’EMISFERO CEREBRALE DESTRO

I bambini Indaco e Cristallo operano, principalmente, dall’Emisfero Cerebrale Destro. Ciò significa che sono creativi, intuitivi, hanno molta immaginazione ed intelligenza emotiva. Tuttavia, la nostra cultura è orientata, principalmente, dall’emisfero cerebrale sinistro, ciò significa che è lineare, razionale e logica.

Le difficoltà insorgono, quando il bambino entra nel sistema scolastico e ha bisogno di adattarsi al suo modo di funzionare. Una persona che opera dall’emisfero cerebrale destro impara molto in fretta, e, spesso, fa sforzi intuitivi che dimostrano un’intelligenza sbalorditiva. Ma il sistema scolastico è conformato per funzionare dall’emisfero cerebrale sinistro che è ripetitivo, di routine, organizzato e lineare/cumulativo. Questo approccio più “lento” fa sì che il bambino si annoi molto rapidamente – e perda interesse. Generalmente, poi, cerca altri modi per stimolare il suo interesse.
Questo porta molti Bambini Indaco ad essere etichettati come ADD (Attention Deficit Disorder = Disturbo da Deficit dell’Attenzione) e ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder = Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività), e spesso gli è somministrato il Ritalin, quando non c’è nulla di sbagliato in loro se non la noia.


Inoltre, a causa della loro intelligenza intuitiva, spesso possono “recitare” il loro modo di essere per parecchi anni del sistema scolastico, prima che sia accertato che non possono leggere o scrivere “correttamente”. Questo porta il bambino ad essere etichettato come “dislessico”, un altro marchio.

Questo è dannoso perché il vostro Bambino Indaco ha forte il senso di essere “perfetto”, ed è qui in “missione”. Se gli viene detto che ha delle disfunzioni o che “c’è qualcosa di sbagliato in lui”, rimarrà traumatizzato e cercherà sia di sanare, sia di dissimulare questa ferita. Questo può portare, negli anni dell’adolescenza, all’abuso di droghe e disturbi alimentari come modi per sanare o nascondere il trauma.

E’ di vitale importanza che il Bambino Indaco o Cristallo sia riconosciuto come diverso, ma non con delle disfunzioni. Se la differenza viene rispettata e gestita, il bambino crescerà in modo equilibrato, in caso contrario porterà a delle disfunzioni e problemi.

2. SENSIBILITA’ ALLO STRESS AMBIENTALE

Il vostro bambino è anche molto più sensibile di ciò che eravate, o siete, voi. I suoi sensi, l’udito, la vista, sono molto più acuti dei vostri. Questa è parte del cambiamento evolutivo, poiché gli umani diventano più aperti e sensibili.

Ciò che questo significa è che il vostro bambino sarà sottoposto a pressioni e sarà tormentato da rumori forti, dalla folla, dalla musica e dalla televisione a tutto volume. La sua risposta sarà sia di estraniarsi e deprimersi, sia di permettere lo stimolo e diventare iperattivo e distruttivo.

Il bambino Indaco/Cristallo ha bisogno, quindi, di un ambiente quieto e tranquillo, con il minimo dei giochi elettronici e, certamente, che la televisione non faccia da babysitter. C’è quasi una correlazione diretta fra la quantità ed il tipo di televisione che viene assorbita ed il comportamento del bambino.

Lo stress ambientale include anche la relazione dei genitori. Sia che in casa ci sia aggressione chiara o non dichiarata, il bambino la raccoglierà e svilupperà sia disfunzioni che meccanismi di difesa. Non potete nascondere nulla al bambino Indaco/Cristallo, “legge” il vostro campo d’energia e capisce esattamente cosa pensate e sentite, anche se non è dichiarato.

3. ALLERGIE ALIMENTARI

Anche il corpo Fisico del bambino Indaco/Cristallo è molto sensibile. Spesso non tollerano cibo trattato e additivi alimentari. Rispondono male anche allo zucchero e alla caffeina.

Questo significa che le caramelle, bevande colorate artificialmente, biscotti, torte, hamburger e cioccolato creeranno un comportamento disfunzionale ed iperattivo nel bambino. Nutrire un Bambino Indaco o Cristallo con cioccolato e coca-cola, è dare loro l’equivalente di una droga. Il suo sistema risponderà diventando molto attivo – producendo un comportamento iperattivo seguito da un “crollo” o capricci, quando svaniscono gli effetti e il bambino “scende” e soffre di sintomi da astinenza di zucchero e caffeina.

Questo significa che anche una dieta “normale” non sarà tollerata da molti Indaco. Il pollo e la carne sono pieni di ormoni, antibiotici e additivi chimici, e la maggior parte dei cibi conservati o trattati che vengono acquistati nei supermercati, contengono additivi chimici che potrebbero non essere tollerati. Inoltre, il bambino potrebbe essere intollerante al frumento, producendo sintomi come eczema, problemi digestivi, sinusite e disturbi della gola e orecchie/naso.

Linee Guida per Affrontare questi Problemi

EDUCAZIONE

Il vostro bambino Indaco/Cristallo risponderà bene ad un sistema educativo che equilibra l’emisfero destro e sinistro e che include la creatività sotto forma di musica, arte, danza e recitazione.

Il miglior sistema per un bambino Indaco/Cristallo è probabilmente il sistema Waldorf che, inizialmente, eleva al massimo grado l’elemento cerebrale destro, mentre sviluppa il sinistro come supporto. Si focalizza anche sull’”ancoraggio” del bambino nel corpo, poiché molti bambini Indaco affrontano il loro trauma diventando “assenti” o scappando dai loro corpi.

Se avete fatto fare al vostro bambino i test per l’ADD o l’ADHD, siate prudenti nel cominciare a somministrargli il Ritalin, che è una droga (con effetti collaterali e sindrome da astinenza), che è studiata per aiutare i genitori e gli insegnanti per far fronte anziché aiutare il bambino. Ci sono alternative omeopatiche e diete che sono meno nocive e più efficaci.

STRESS AMBIENTALE

Nei primi anni, riducete al minimo il rumore e lo stress. Questo vuol dire ridurre al minimo la televisione, i giochi elettronici e le attività “violente”.

Incoraggiate il gioco, l’immaginazione, la lettura e i libri, colorare e le storie.

Create, per quanto possibile, un ambiente calmo e tranquillo.

CIBO

Questo è il più difficile da controllare, poiché fare la spesa al supermercato e l’influenza della pubblicità  vuol dire che il bambino sarà esposto al “fascino” di tutti i cibi sicuramente non equilibrati e sani.

Cercate di focalizzarvi su alternative naturali, organiche e salutari.

Se il bambino soffre di sbalzi d’umore o allergie, potreste aver bisogno di identificare il problema alimentare e creare un piano nutrizionale più equilibrato.