Il termine ultimo per il Pianeta E-mail

Se potessimo guardare la Terra dallo Spazio con una visione da chiaroveggenti, vedremmo il campo aurico del Pianeta come una sfera oscura ricoperta di nebbia e foschia. Potremmo rimanere atterriti alla vista di questa grande e oscura nube di materia sottile, che chiaramente mostrerebbe di possedere una densità e uno spessore tali da impersonare non solo l’impenetrabilità stessa ma anche tutte le condizioni sfavorevoli alla vita e che fanno apparire le cose poco chiare e distorte. Allora capiremmo l’incalzante necessità del cambiamento e della decontaminazione globale, della preparazione da parte di tutti quelli che sono sulla Terra ad affrontare la tempesta purificatrice che si avvicina e, ancor più importante, a trarre vantaggi da essa. Gli effetti cumulativi delle dannose modalità di pensiero e comportamento umani pervadono tutto il mondo, e sono ora drammaticamente evidenti non solo nella vita della nostra specie ma anche sul Pianeta fisico stesso. L’uomo ha trattato la Terra con somma irriverenza per troppo tempo. Non ha mostrato la minima cura per la sua dimora e per i regni minerale, animale e vegetale, e ha più volte tenuto un atteggiamento irresponsabile che evidenzia l’erronea convinzione secondo la quale le risorse del Pianeta siano per il suo solo uso e sfruttamento. L’umanità, nel suo insieme, ha completamente trascurato il fatto che la Madre Terra - Gaia - è un’entità spirituale impegnata nel proprio sviluppo, che con amore tenta di fornire un ambiente perfettamente equilibrato per l’esistenza pacifica e armoniosa di tutte le multiformi specie viventi, inclusi gli esseri umani.

L’argomento degli incombenti cambiamenti Terrestri come corollario dell’irresponsabilità e della negligenza umane è un problema molto diffuso e discusso nel mondo d’oggi, e gli aspetti geofisici degli eventi planetari che stanno per verificarsi non saranno qui trattati in dettaglio. Comunque, nonostante l’uomo sembra aver in una certa misura capito l’imminente crisi che minaccia tutte le forme di vita del Pianeta, ha egli stesso chiaramente mostrato di non avere la volontà o la capacità di porre rimedio all’enorme danno globale che ha egli stesso arrecato. E così cresce l’inquinamento, e persistono lo stupro del Pianeta Terra e il meretricio delle sue risorse. La paziente intelligenza della Natura permetterà che questi abusi continuino solo fino a un certo punto, lasciando che l’uomo persista nelle sue violazioni quanto più a lungo possibile solo perché possa avere un’ampia possibilità di imparare dai propri errori e modificare di conseguenza l’utilizzo della propria volontà. Tanto grande è l’amore che la Madre Terra nutre per i suoi figli.

In passato, invisibili Guide della nostra specie - la Gerarchia Planetaria - hanno riconosciuto la necessità di farsi da parte mentre le forze evocate dall’ignoranza dell’uomo reagivano contro di lui, in modo da poter così mostrare all’umanità le conseguenze della sua dissennatezza e delle sue folli azioni. Questi esseri superiori erano convinti che l’uomo potesse rendere la propria vita più giusta e fosse pronto a cambiare il modo di sostentarsi e arricchirsi, ponendo fine alla devastazione e inquinamento della Terra, salvando così sia il Pianeta che sé stesso da eventi traumatici e non necessari. Così, all’umanità fu offerta una buona occasione per scoprire come l’abbandono di egoismo, avidità e materialismo porti i suoi benefici, nella speranza che l’uomo liberasse sé stesso in virtù della sua comprensione della sofferenza e, quindi, cominciasse a vivere una vita intelligente in armonia con le leggi naturali. Il genere umano ha al contrario mostrato la più completa incapacità di reagire in modo giusto e degno agli avvertimenti della Natura, e così oggi la nostra specie e il Pianeta Terra sono spaventosamente vicine a una situazione di allarme rosso.

Siamo in stato di emergenza, e abbiamo bisogno di un completo cambiamento sia nella consapevolezza che nell’intelligente utilizzo di quest’ultima, perché non possiamo sopravvivere a lungo se proseguiremo lungo le nostre egoistiche e irresponsabili linee di condotta. C’è oggi una smodata mancanza di salute, felicità, unità e pace nel mondo, e le attuali nefaste condizioni della Terra sono sintomi di un’ignoranza che si è estesa su tutto il Pianeta. Comunque, con l’indispensabile aiuto che i Servitori sono qui ad offrire, questa cupa prospettiva è destinata a cambiare presto con la nascita del Nuovo Mondo.

L’urgente, indispensabile processo di purificazione e risanamento globali che porterà infine alla redenzione del Pianeta Terra è già avviato e viene portato avanti soprattutto sui piani sottili. Questa fondamentale attività sta ristrutturando e rivitalizzando il campo aurico del Pianeta, e questi cambiamenti interiori ovviamente precedono, e alla fine influenzeranno, il miglioramento del nostro mondo fisico attraverso un sistema a rete di energia sottile. Questo consiste di una griglia di forze invisibili che insieme formano una sorta di rete energetica che occupa spazio sui piani interiori corrispondenti al corpo fisico del globo. La griglia planetaria svolge per la Terra delle funzioni simili a quelle alle quali sono preposte le linee di energia sottile nel corpo umano: regolazione dell’equilibrio e della salute, distribuzione delle energie vitali fondamentali, il trasporto di impulsi da una parte a un’altra (come quando le terminazioni nervose spediscono messaggi al cervello) e così via. Ovunque si incrocino linee di forza maggiori, emergono proiezioni perpendicolari di energia rotante (o vortici), ognuna con le sue proprie, peculiari caratteristiche. Queste intersezioni sono i chakra della Terra e - di nuovo come la loro controparte umana - servono per ricevere e trasmettere diverse energie dai mondi invisibili. La rete energetica planetaria presa nell’insieme è un sistema estremamente complesso, sempre teso a rimanere in un perfetto stato di equilibrio. Eppure, oggi questo sistema ha un pressante bisogno di attenzione riparatrice, in quanto è tutto pervaso di disarmonia e decadimento, con risultati che influiscono anche sul piano fisico. Da qui, il lavoro di riparazione e modifica che tuttora portano avanti i Servitori, impegnati con grande solerzia tanto sui livelli interiori della vita quanto sul piano fisico.

La rete bioenergetica di ogni essere umano è indissolubilmente collegata a questa griglia planetaria. Di conseguenza, la trasformazione e purificazione della Terra influisce in modo analogo anche sulla specie umana. Tutti questi importanti cambiamenti sono fatti in preparazione di una grande transizione mondiale che avrà culmine nell’imponente emissione di forze portentose sul Pianeta e che segnerà la nascita del Nuovo Mondo. Questo evento glorioso rappresenterà una parte decisiva del Piano Divino per la Terra nella sua fase attuale e verrà condivisa da tutti quelli che supereranno le prove che li attendono, prove che necessariamente precedono una così profonda circostanza.

Le Intelligenze divine alle quali soprattutto spetta il compito di regolare e distribuire gli effetti karmici sulla Terra, nella loro immensa compassione, sono impegnate a rendere l’umanità quanto più pronta possibile a ricevere in modo sicuro e benefico l’influsso dell’energia luminosa che sarà a breve immessa, dai piani superiori, attraverso il sistema della griglia e dei vortici planetari. In passato, queste energie sono state controllate e adattate da questi Servitori incorporei a seconda della capacità umana di ricevere forze vibrazionali superiori. Il genere umano ha, dunque, avuto sufficienti possibilità di prepararsi completando le dovute trasformazioni che queste nuove frequenze necessitano. Comunque, la crisi globale è ora così grave, la Terra è in una condizione così precaria, e il termine ultimo per il Pianeta è così vicino che dovranno per forza essere attivate nuove reti energetiche, nonostante la proporzione di esseri umani pronti. A causa dell’attuale crisi mondiale, un’ulteriore ritardo sarebbe  inutile. La Madre Terra è entrata nelle prime fasi del suo lavoro, e il momento del totale allineamento planetario con una nuova densità è sempre più vicino. Il Nuovo Mondo sta per nascere e ogni anima sincera conoscerà la sua salvezza.

La collaborazione volenterosa di almeno una minima parte dell’umanità è necessaria affinché il cambiamento abbia atto; eppure, poiché in passato non si è riusciti a raggiungere il numero di anime necessario a costituire il quorum, la Gerarchia Planetaria è stata costretta a continui rinvii; l’umanità non è stata pronta a cooperare coi suoi Grandi Spirituali nell’importante cause della sua stessa liberazione. Bisognava essere uniti, e questo è tuttora necessario, e così sempre più Servitori si sono incarnati sul piano fisico negli ultimi decenni per obbedire alla legge karmica planetaria contribuendo a raggiungere il quorum, accettando così la stessa grande opportunità che la maggior parte degli esseri umani avevano fino ad allora ignorato. In ogni caso, giorno dopo giorno il termine ultimo per il Pianeta si fa più vicino e ogni persona scoprirà presto di essere costretta dal profondo mutare delle condizioni mondiali a prepararsi ad affrontare le vere ondate della marea di forza divina che sta per alterare in modo radicale la vita sulla Terra. La frequenza della vibrazione planetaria sta già crescendo rapidamente; ogni cosa nel mondo si sta oggi affrettando ad aumentare il proprio grado di preparazione a ricevere il torrente di energia vitale in arrivo, e questo inevitabile processo è stato profeticamente nominato “L’Accelerazione”.

Molti dei Servitori attualmente incarnati sul nostro Pianeta si sono andati preparando attraverso numerose vite al loro incombente successo finale e susseguente abbandono della materialità della vecchia Terra. Per loro, la nascita del Nuovo Mondo significherà il tanto atteso completamento di una missione iniziata epoche fa, mentre per un numero di altre anime “più giovani”, essa aprirà per la prima volta il Portale dell’Iniziazione, invitando loro ad oltrepassare la soglia che divide il piano fisico dai mondi superiori. Questa unica opportunità di ascensione della coscienza sarà resa più facile per molti esseri umani grazie ai Servitori risvegliati, che li guideranno e li accompagneranno in gruppi nel Nuovo Mondo, e così causare l’accelerazione globale di una consapevolezza molto più illuminata, il conseguente risveglio collettivo del genere umano, faciliterà alla fine il profetizzato ritorno della Coscienza Cristica sulla Terra.

È di capitale importanza che i Servitori prendano coscienza di sé e si dedichino ai loro doveri prima dello scadere del termine ultimo del Pianeta, o saranno costretti ad affrontare la torva prospettiva del fallimento della loro missione. Noi - tanto i Servitori quanto l’umanità - avremo le nostre opportunità, ma non saranno infinite. L’occasione senza precedenti che oggi ci è offerta, così piena di grazia, non è eterna e non risorgerà di nuovo per tutte le anime che non la coglieranno, se non dopo diverse migliaia di anni. I fini e gli scopi del Piano Divino per questo periodo conclusivo dell’Era dei Pesci stanno per avverarsi. Il pendolo planetario suonerà presto l’ora, segnalando la fine di questo ciclo epocale. In quel momento, quelli che sono pronti ad accogliere le superiori frequenze di energia spirituale sopravvivranno e saranno innalzati insieme alla Terra in una dimensione più estesa.

Il Piano Divino per la Terra non può fallire, perché è in linea con il Grande Schema dell’Evoluzione stabilito dalla Sola Intelligenza Creativa Universale;  per questo deve andare avanti, e così farà. L’era Aquariana porterà a una civiltà, una cultura e una nuova spiritualità completamente differenti da qualsiasi cosa fino ad allora conosciuta. Tutti quelli tra gli umani che, insieme ai Servitori, aspirano a prendere il loro giusto posto dinanzi all’ormai quasi aperto portale dell’opportunità che porta al Nuovo Mondo, dovrebbero assicurarsi oggi di essere informati, consapevoli, devoti e quindi pronti a dare con sicurezza il benvenuto all’imminente termine ultimo per il Pianeta, e a festeggiare di conseguenza la Nuova Alba con una canzone di gratitudine e gioia.