La Coscienza Unitaria E-mail

L’Era dell’Aquario porta con sé leggi nuove e più adeguate all’avanzato progresso spirituale del genere umano, leggi che faranno molto più che riscontrare i bisogni dell’odierna coscienza in espansione. Col proseguire dell’intero Pianeta verso il più alto gradino della sua scala evolutiva, l’umanità è spinta, dalle nuove leggi e dagli Agenti divini incaricati di applicarle, a raggiungere l’unità e a sviluppare un vero sentimento spirituale: una nuova, meravigliosa modalità di essere. Un simile ideale non solo è realizzabile in questa fase conclusiva dell’Era dei Pesci, ma rappresenta anche un prerequisito per la redenzione e la purificazione sia della Terra che del genere umano.

Il successo e la sopravvivenza nella Nuova Era (New Age) implicano un cambio di pensiero: da io a noi. Politica, economia e società umane, costruite su valori egoistici e grazie a questi divenute la norma, stanno oggi disgregandosi dall’interno, e questo processo è destinato a culminare con la loro eliminazione totale. Questo perché, con la nascita del Nuovo Mondo, tutte le energie sulle quali hanno fatto affidamento individui o collettività mosse da motivi egoistici sono destinate a scomparire per sempre. Quelli che continuano a vivere per sé stessi o che hanno lo scopo della loro vita nel lavorare per organizzazioni votate al mero profitto personale, andranno incontro a tensione, confusione e conflitti sempre crescenti, poiché progressivamente perderanno forza e vitalità, e ciò porterà infine al deperimento mentale, emotivo e persino fisico. Al contrario, le nuove energie rigenerative che costituiscono il lo schema del Nuovo Mondo possono essere evocate solo grazie a comportamenti e azioni altruistiche e cooperative. Questa è una delle nuove leggi dell’Era Aquariana.

Affinché il nuovo paradigma di un’unica consapevolezza possa diventare realtà è necessario che le idee originanti dai piani superiori abbiano il loro impatto sulla coscienza dell’uomo, in quanto la mente collettiva del genere umano è lo strumento più importante col quale il Piano Divino può manifestarsi sulla Terra. Di conseguenza, l’umanità è chiamata a risvegliarsi per poter partecipare alla creazione del Nuovo Mondo, e quindi progredire spiritualmente in quanto specie. Eppure, questa opportunità spirituale presentata ora all’uomo è, forse, anche la sua sfida più ardua, in quanto la riuscita è fortemente ostacolata dalla nube di fumo psico-emozionale dall’apparenza impenetrabile che avvolge il Pianeta, e che deve essere diradata prima che la luce possa illuminare la coscienza umana. Questa nociva nube mentale fu generata milioni di anni  fa da entità maligne di origine extraterreste con scopi sinistri e premeditati, e da allora in poi si è sempre nutrita della negatività che deriva dall’ignoranza e dalla cecità del genere umano; una cecità imposta dalle forze del materialismo da tempo dominanti e un’ignoranza inculcata in quasi ogni bambino sin dalla nascita e protratta attraverso l’istruzione alla vita societaria per innumerevoli generazioni di costrizione mentale ed emotiva perpetrata da genitori e insegnanti che a loro volta non conoscevano un’alternativa migliore. L’insalubre atmosfera psichica globale è oggi responsabile delle tante malattie diffuse in tutto il mondo e della troppo breve durata dell’esistenza, poiché impedisce con violenza alle forme di vita che si affaticano sotto la sua oppressiva influenza di avere un’esistenza piacevole e un’evoluzione naturale.

La stessa specie umana ha mostrato di non essere in grado di salvarsi da sola. L’umanità, di per sé, non potrebbe mai penetrare la nube mentale che avvolge il mondo, ed è ora sul punto di esserne del tutto soffocata, annientata. Esaminando la storia esoterica, possiamo vedere come le civiltà del passato, in altri punti del cosmo, hanno completamente distrutto sé stesse e i pianeti che le ospitavano a causa dell’inevitabile conseguenza dell’infinito moltiplicarsi di correnti di pensiero negativo. È in ogni caso più che certo, però, che la Madre Terra non è ancora destinata a implodere e disintegrarsi. L’umanità ha chiaramente dimostrato di avere urgente bisogno d’aiuto per salvare il Pianeta, e questo aiuto ci è attualmente dato, perché il nostro mondo è un organo vitale del corpo rappresentato dal sistema solare, nonché uno snodo di conoscenza e comunicazioni, ed è di conseguenza davvero troppo importante per molte altre forme di vita sparse nella nostra galassia perché ne venga permessa la distruzione. Aiutati, guidati e sostenuti da immani forze divine che sradicheranno tutte le consuetudini inutili o dannose in modo da preparare il Pianeta alla sua rinascita, i Servitori interstellari stanno cercando di deviare il rovinoso corso dell’umanità, perché la Terra deve essere redenta e risanata prima che possa aversi l’avvento del Nuovo Mondo.

* * *

Come è stato già detto, il numero dei Servitori incarnati è sempre andato crescendo, ed è tuttora in aumento in modo da poter dare il proprio contributo ai preparativi per il futuro ed esemplificare un nuovo modo di vivere. La coscienza unitaria è la nuova, squillante chiamata che risuona in tutto il mondo ad opera di questi emissari, profondamente consapevoli che la collaborazione altruistica è di vitale importanza per la liberazione del pianeta Terra, per ora ancora permeato da una coscienza separatista. I Servitori sanno bene che solo la potenza dell’unione sinergica in una forza collettiva per il Bene sulla Terra può disperdere il buio accumulatosi negli anni, sconfiggere la paura, la negatività e la sofferenza e così rivelare l’attuale scopo mondiale.

Essi sono tra noi per rivelare all’umanità che l’unico modo per invertire la sua rotta suicida verso il disastro è usare la Legge contro la legge, le forze Superiori contro quelle inferiori, cambiando realmente tutto ciò che è ormai inutile e dannoso in qualcosa di nuovo e vitale. Questo si ottiene seminando comprensione di rilevanza contemporanea dove c’è ignoranza, mostrando compassione dove regna l’intolleranza, rispondendo con la carità alla cupidigia e dando amore in cambio dell’odio. È avendo una coscienza unitaria (cioè vivendo con la dovuta considerazione e comprensione di essere una collettività) che i Servitori fanno entrare le vibrazioni superiori nel campo aurico della Terra, e le nuove frequenze di luce spirituale evocate dal loro agire benevolo stanno molto contribuendo alla redenzione del nostro Pianeta e di tutta la vita su esso ospitata. Sono in grado di farlo perché tutti hanno sviluppato, come prerequisito della loro apparizione individuale sulla Terra, la consapevolezza di essere parte di una coscienza unitaria e quindi la tendenza al servizio altruistico come loro modo naturale di essere; tanto alto è il loro livello di evoluzione. Per loro, un rapporto comunitario e armonia sono il normale modo di vivere, e lo sono stati da lungo tempo. Per questo, sono impegnati a diffondere la solidarietà, e in questa loro attuale incarnazione sulla Terra continueranno a dimostrare che la cooperazione, l’unità e l’amore sono tra i maggiori fattori che permettono di elevare la coscienza planetaria e così risanare il mondo.

In tempi recenti, i Servitori si sono incarnati soprattutto come individui illuminati, e in questa vece hanno tentato di aiutare l’umanità a fare sempre maggiori progressi nel suo sviluppo, fosse esso sociale, politico, scientifico, spirituale ecc. Nonostante sia sempre sembrato che questi pionieri fossero soli, in quanto Servitori erano l’emanazione di sfere di anime unite, ma sceglievano di incarnarsi come individui per venire meglio incontro alla nostra coscienza e potervi meglio interagire. Abramo Lincoln, Albert Einstein e Nikola Tesla sono solo alcuni tra i Servitori che, nei secoli, si sono incarnati con lo specifico intento di sostenere il progresso dell’umanità. Attualmente, comunque, in linea coi correnti bisogni e il livello generale della coscienza umana, grandi gruppi di Servitori super-evoluti si sono incarnati in corpi fisici avendo temporaneamente rinunciato, per poter nascere, a molte delle loro facoltà superiori e alla loro coscienza estesa per poter meglio mostrare all’umanità l’unione complementare e reciproca. I loro limiti individuali assicurano che i Servitori scesi in corpi fisici siano spinti a lavorare in gruppo cosicché la riuscita della loro missione collettiva possa essere finalmente evidente. I Servitori hanno bisogno uno dell’altro e, al momento predestinato della loro riunificazione sulla Terra, manifesteranno e incarneranno la coscienza unitaria: il Nuovo Corso dello sviluppo spirituale conscio del genere umano nell’Era dell’Aquario.

Ci sono anche altre importanti ragioni dietro il Sacrificio dei Servitori nel loro attuale compito sulla Terra. Innanzitutto, se avessero rivelato il loro reale livello spirituale, mostrando l’elevatissimo sviluppo della loro coscienza e le loro capacità paranormali, ci sarebbe stato il rischio che finissero per vivere come oggetto di adulazione e glorificazione di parte dell’umanità. Per un Servitore, una simile aura di santità sulla Terra, anche se inconsapevole, andrebbe contro i disegni del Piano Divino per questo momento storico, e sarebbe dannosa al suo esito. Proprio come hanno fatto tutti i veri insegnanti spirituali e mistici nel passato, i Servitori devono fungere da esempio. Non vogliono dunque essere venerati, perché diventare un idolo sarebbe inadeguato per chi tenta di spingere gli altri a realizzare la propria divinità e quindi cooperare volontariamente con il Volere divino per il Pianeta.

In seconda istanza, solo condividendo e sperimentando la realtà del genere umano possono essere risvegliate l’empatia e la pietà per l’attuale precarietà umana. I Servitori vengono sulla Terra per indicare all’umanità il giusto percorso col loro esempio; tutto quello che gli uomini e le donne devono fare è un dovere anche per i Servitori. I Servitori si sono incarnati come araldi, per mostrare il processo di Trasformazione cui tutti quelli che entreranno nel Nuovo Mondo devono sottoporsi. Una persona non può davvero insegnare ciò che non fa essa per prima nella vita. Sottoponendosi essi stessi all’obbligatorio procedimento post-nascita dell’oblio, ricerca, purificazione personale, scoperta spirituale, richiamo alla memoria e iniziazione alla Coscienza del Nuovo Mondo (che è coscienza unitaria), e cioè esemplificando la Via, i Servitori costruiscono un percorso dal vecchio al Nuovo, preparando la strada e rendendola più agevole per quelli che scelgono di seguirla. Fungono da ponte tra i mondi spirituali e quelli della forma materiale, un ponte che si fa in verità molto ampio quando si uniscono al loro particolare gruppo di anime e lavorano come un’unica persona. Fanno ciò per incitare gli altri a sfruttare la più grande opportunità mai vista nella storia umana sulla Terra, e per aiutare quindi la nostra specie a convertire l’attuale potenziale mondiale in una splendida realtà.

* * *

In conformità con la natura del loro servizio volontario, i Servitori di oggi si sottopongono a un complesso metodo di incarnazione che si differenzia notevolmente da quello delle normali altre anime individuali. Una volta stabiliti tutti i criteri generali in accordo al disegno complessivo del Piano Divino, una famiglia di anime - o anima collettiva - decide quando, e dove sulla Terra, incarnarsi, e comincia a discendere verso le dense sfere del nostro Pianeta, conservando per il momento la coesione di gruppo. La scissione di un’anima collettiva comincia in parte al momento della concezione fisica e prosegue durante la crescita del feto e la conseguente nascita. Da quel momento in poi, in un variabile arco di tempo di vita terrestre e con l’avvicinarsi del termine ultimo planetario, l’anima collettiva si proietta sempre di più in ogni sua singola manifestazione individuale con lo svilupparsi in queste delle varie facoltà mentali, fisiche ed emozionali.

Questo processo può essere paragonato ad un fornello a gas con i suoi numerosi ugelli accesi, se si aumenta lentamente l’uscita del gas, la luce delle apparentemente singole fiammelle, si fa più brillante, eppure le fiammelle hanno un’unica sorgente. Se immaginiamo di girare il fornello così da avere la sorgente del gas (che simbolizza i piani superiori) ad un livello superiore alle fiammelle (che rappresentano le sfere inferiori incluso il piano fisico),  avremo un’immagine forse semplicistica ma accurata di questa piuttosto astrusa procedura di incarnazione dell’anima collettiva.

Possiamo quindi capire come la coscienza del Servitore vero e proprio sia davvero molto più estesa di quella che esso può mostrare in quanto individuo in fase di risveglio sul piano fisico (ma anche in stato spirituale completamente risvegliato). Solo una parte molto piccola della piena espressione del Servitore può essere riprodotta nella materia fisica del corpo umano, che in confronto è piuttosto dozzinale, essendo il cervello e il sistema nervoso in grado di manifestare solo una parte dell’assai più grandiosa entità - l’anima collettiva - che risiede principalmente nel suo mondo, e la personalità del Servitore è solo l’avamposto di una mente di gran lunga superiore. In verità, i Servitori che si incarnano fisicamente non lasciano mai la loro reale dimora, ma si limitano a inviare minuscoli frammenti di sé stessi attraverso i più densi veicoli di espressione dei mondi inferiori: mentale, emozionale e fisico. I Servitori hanno scelto di assumere sembianze fisiche per estendere la loro attività a tutti questi piani inferiori, sebbene alla limitata coscienza di terza densità delle persone ordinarie sembrerà che agiscano solo sul piano fisico. Comunque, questa è solo una parte del compito complessivo dei Servitori, come qualsiasi vero chiaroveggente può testimoniare.

Le vite temporaneamente separate (o rappresentanze frammentate di un’anima collettiva) alle quali viene assegnato uno stesso obiettivo di gruppo cercano di incarnarsi tutte in tempi più o meno vicini in modo da potersi infine, in quanto personalità individuali, rincontrare sul piano fisico per lavorare insieme ai loro obiettivi. Questi impegnati gruppi di Servitori si incarnano vita dopo vita e passano attraverso molte simili esperienze preparatorie per la riuscita finale del loro lavoro collettivo. I legami che si creano tra le molteplici personalità incarnate di un’anima collettiva possono quindi diventare così forti che i singoli Servitori saranno al di là di ogni possibilità di incomprensione e malafede reciproca quando si troveranno a svolgere il loro ruolo sulla Terra. La grande devozione al servizio per il Piano Divino che accomuna gli individui ricongiunti è più forte di ogni altra considerazione personale, e il gruppo è quindi saldamente unito in modo da potersi focalizzare sui propri obiettivi come un unico corpo.

La riunificazione sul piano fisico delle personalità appartenenti a un’anima collettiva facilita la nascita di una coscienza unitaria così perfetta e completa che gli individui non percepiscono il loro prossimo semplicemente come amici stretti, e neanche come fratelli o sorelle spirituali, ma come aspetti di una singola, multiforme entità, una mente altruistica. Grazie alla loro obbedienza collettiva alla Legge dell’Amore e dello Scopo intelligente, ogni Servitore individuale collabora con gli altri del gruppo per il benessere del mondo. Vivendo in nome della Verità e per la giustizia, tutti i membri sopportano le varie avversità con la più completa lealtà, liberi dai tipici condizionamenti terrestri come paura, sfiducia ed egocentrismo, manifestando la loro provenienza da un luogo di contatto spirituale senza restrizioni, che di per sé accresce la loro devozione tanto al bene del gruppo quanto al progresso spirituale dell’umanità. Tali collettivi guidati da un unica mente (in possesso dei segreti della telepatia) formano una forte e stabile piattaforma da dove ogni persona o gruppo della comunità può prestare il proprio servizio secondo il livello di espressione che più gli è consono, e così facendo mettono da parte la propria individualità essendo al contempo in grado di indicare a tutti la sorgente collettiva di amore, conoscenza e vitalità spirituale che aiuta ogni membro e lo rende più forte nella tipologia di servizio altruistico da questi preferita.

* * *

Unendosi di nuovo in quello che è per loro un familiare spirito di scopo unitario, i Servitori iniziano a invocare potenti forze per la benedizione del mondo, e così mostrano una parte del grande potenziale spirituale oggi disponibile per tutti i gruppi unificati che scelgono di servire il Piano Divino. I Servitori risvegliati, concentrati in gruppo, possono canalizzare le preghiere del genere umano attraverso il cuore collettivo e fino alle sfere divine. La forza evocativa della luce e della grazia al servizio di una coscienza collettiva è infinitamente maggiore di quella che potrebbe essere raggiunta da singoli individui. Duemila anni fa il Cristo, attraverso l’uomo Gesù, espose questo importante principio esoterico, adatto in modo particolare all’Era dell’Aquario. Egli disse: “Quando due o più persone vengono insieme nel mio nome, allora io sarò con loro.” Questa frase simbolica si riferisce alla Legge della Sinergia, che può essere messa in atto quando due o più persone si uniscono per il bene collettivo, o nel mio nome, cioè nel nome di Cristo, o del divino Amore. Questa legge, grazie all’impegno di alcuni gruppi di Servitori, attrarrà alla fine sulla Terra determinate forze sacre che, a loro volta, immetteranno la Coscienza Cristica in alcuni, allo stesso tempo attirando l’attenzione e la cooperazione di elevati esseri incorporei che per loro stessa natura esprimono la frequenza Cristica (che è un campo unitario di consapevolezza), per cui allora io sarò con loro. Quest’imminente grande evocazione della Divinità sulla Terra è nota ai cristiani come “Il Ritorno di Cristo”, e i Servitori risvegliati possono contribuire al suo avverarsi in modo semplice e naturale grazie ai loro atteggiamenti altruistici e allo stretto legame con le multiformi Gerarchie Spirituali che risiedono e operano dai mondi nascosti e che stanno assistendo il Pianeta nella sua trasformazione.

I vantaggi di una coscienza unitaria o collettiva che agisce come un solo individuo nella ricezione e trasmissione delle forze divine sono estremamente numerosi e potenti. Il principio della sinergia, applicabile solo nel lavoro di gruppo, contribuirà come non mai a un rapido risveglio sulla Terra quando il processo di irradiazione  della Coscienza Cristica si dispiegherà in tutto il mondo. Quando il genere umano comprenderà l’ampio significato della cooperazione unitaria e dell’altruismo divino, in tutto il mondo si diffonderanno i vantaggi di poter usare le virtù e le capacità dei singoli individui per un unico bene superiore e, in conseguenza, la luce più forte ed estesa che deriva da un nuovo e armonico modo di vivere sorgerà nelle menti e nei cuori dell’umanità. In quel momento i segreti della Legge della Sintesi saranno di nuovo accessibili alla coscienza umana (essendo stati misericordiosamente conservati dall’epoca di Atlantide) e solo allora i problemi del mondo saranno risolti grazie alla stabilizzazione del naturale ritmo planetario e alla sua elevazione a un nuovo livello. Tanto maestoso e importante è il compito dei Servitori che saranno da esempio dei nuovi livelli spirituali dell’Era Acquariana, così ponendo le basi del prossimo passo che il genere umano dovrà muovere.

* * *

è più che probabile, soprattutto alla luce dell’attuale mancanza nel mondo di equilibrio e armonia, che l’immane rilascio di forza divina sulla terra nel prossimo futuro avrà dei corrispondenti, tumultuosi effetti collaterali. Gli sconvolgimenti futuri colpiranno in larga misura tutte le società del mondo, e col declino dei vecchi stili di vita e il loro eventuale collasso nei prossimi anni, le persone previdenti collaboreranno l’una con l’altra per poter superare il periodo di transizione. La loro chiara visione del futuro rivelerà loro che una graduale e calcolata rinuncia a tutto ciò che è vecchio, le preparerà, passo dopo passo, al necessario finale e completo abbandono dei sistemi politici e sociali del passato in cambio di ciò che sarà nuovo e migliore.

Molti e diversi gruppi stanno attualmente lavorando per facilitare il diffondersi di ideali e obiettivi nuovi nella coscienza della specie umana. I loro grandi sforzi sono perfettamente adeguati al potenziale umano, e il successo finale è assicurato. Col riversarsi delle energie vitali del nuovo ciclo nella rete energetica terrestre, si stanno creando straordinarie opportunità di crescita collettiva. La vera collaborazione altruistica attrae l’aiuto dai lati segreti della vita, e il lavoro dei tanti gruppi sparsi oggi nel mondo sta accelerando l’importantissimo processo di elevazione della vibrazione planetaria, e allo stesso modo contribuirà ad alleviare gli inevitabili disagi e disordini che seguiranno alle trasformazioni globali. Niente al mondo è più forte dell’entusiasmo collettivo di individui sinceri e impegnati che insieme lavorano per una causa comune, perché questa attività davvero spirituale è tutt’uno con l’Attività Universale. Alcuni gruppi stanno oggi comprendendo che ci sono dei sicuri metodi esoterici attraverso i quali manifestare tutto ciò di cui hanno bisogno per il bene collettivo. La coscienza unitaria è la chiave, e quando i gruppi di persone impegnate possono amare abbastanza, sono in grado di trarre energia dai mondi superiori che può manifestarsi anche sul piano fisico in qualsiasi forma necessaria al proseguimento del loro lavoro.

Le motivazioni basate su una visione dell’unificazione mondiale futura vera e condivisa stanno spingendo i Servitori a unirsi come membri delle Nuove Collettività. Essi si sentono esortati alla più completa cooperazione con tutte le anime incarnate in grado di comprendere il Piano Divino e pronte a dedicare la propria vita e tutte le loro risorse all’Unico Grande Lavoro sulla Terra. Una parte crescente dell’umanità sta ora muovendo i necessari passi in avanti per migliorare le attuali condizioni del mondo espandendo la propria prospettiva fino a comprendere una maggiore visione del tutto. Il compiersi del Piano Divino per la Terra, quindi, è ora più vicino perché l’umanità stessa comincia a comprendere la vera realtà con la quale si sta oggi confrontando.

I Servitori offrono agli altri la possibilità di risorgere come una fenice dalle ceneri dell’ignoranza e di unirsi nella cooperazione attiva in vista di ciò che li attende, ma non violeranno mai l’altrui libero arbitrio. Essi tendono solo a esortare e incoraggiare l’umanità a fare l’intelligente scelta di unirsi per risanare il mondo comprendendone i bisogni momento per momento e allinenandosi con le nuove e più giuste leggi dell’Era Aquariana grazie all’applicazione attiva di amore e saggezza nella vita di ogni giorno. Assistere i Servitori nei loro doveri e donare a essi amorevole supporto per il Vero Lavoro Divino di purificare la coscienza planetaria darà luogo alla generazione di merito karmico positivo; servire il Piano Divino con loro fornirà all’altruista la più grande opportunità spirituale offerta oggi sulla Terra. I membri della specie che si uniscono ai Servitori in questo momento stanno già mettendosi in linea con l’attuale grandiosa occasione spirituale. Chi non si avvale di simili benefici potrà sempre imparare a farlo in un secondo tempo, sebbene potrebbe ritrovarsi dolorosamente costretto a farlo in tutta fretta quando la grande tempesta comincerà a infuriare.

Prepararsi a un sincero lavoro di gruppo spirituale, significa comunque fare delle importanti considerazioni. Bisogna ricordare che, essendo ogni cosa nell’universo interconnessa, ogni pensiero, sentimento e azione dà vita a una reazione delle energie sottili dei vari pianeti. Ogni membro - a seconda delle condizioni della sua aura e del suo modo di rapportarsi al tutto - può sia ostacolare che favorire il gruppo. La forza di una catena dipende dalla resistenza del suo anello più debole, e le aure unite dei membri del gruppo ne determinano sempre il successo o il fallimento. Da ciò scaturiscono varie problematiche, come la responsabilità individuale nei confronti del gruppo, i comportamenti e le motivazioni dei singoli e, più importante, la consapevole e intelligente dedizione di ogni membro dell’unità di lavoro a servire il Piano Divino per il pianeta Terra.

Ostacoli mentali ed emozionali come paura, orgoglio, egoismo ecc., anche se tenuti a livelli subcoscienti, abbasseranno la vibrazione del gruppo, ne ridurranno il campo di irradiazione e attrarranno energie negative, riducendo così il potenziale spirituale del gruppo.

La differenza delle motivazioni produce delle variabili che possono facilmente impedire una positiva sinergia. Se i membri pensano per sé stessi in qualsiasi modo; se sono affetti da vanità personale, che potrebbe spingerli a spiccare sugli altri, a prendere una posizione di rilievo; se hanno dei motivi egoistici, per quanto sottili, di unirsi al gruppo o se non hanno consacrato sé stessi in modo totale e altruistico al Lavoro di Cristo, allora rappresenteranno gli anelli deboli della catena. Simili individui devono capire che si uniscono non per ricevere, ma per dare; non per essere intrattenuti e divertiti, ma per prendere parte a un grande Lavoro per il bene della vita planetaria. L’amore genuino per quella vita e per l’umanità è la sola credenziale che rende degni di entrare a far parte dei Servitori.

Grazie alla collaborazione sincera e benevola si sta oggi realizzando nel mondo una nuova e preziosissima istituzione - un modello di vita basato sul vero altruismo - che incoraggerà gli umani dell’Era Aquariana a seguire insieme il loro percorso, aiutandosi l’un l’altro a vivere nell’armonia e nell’unità. Lo stile di vita e il tipo di collettività della nuova era si potrebbe paragonare al lavoro simbiotico delle cellule cerebrali che tutte insieme costituiscono un’unica mente creativa, avendo obiettivi e scopi comuni. Questo tipo di società renderà chiaro come l’unione sia armonia e forza e come il lavoro collettivo ben calibrato produca sempre ottimi risultati. Questo è sempre stato il segreto del successo di ogni associazione, collettività e civiltà della storia. La stupefacente complessità armonica delle colonie di api e formiche può essere un esempio delle reali possibilità di una mente collettiva unita. Ci si potrebbe allora chiedere: possiamo davvero, o addirittura dovremmo, modellare le nostre vite sull’esempio di semplici insetti? Beh, perché no? “Come sopra, così sotto” e, di conseguenza, come sotto, così sopra! Api e insetti ci hanno offerto una dimostrazione di un importante principio universale per milioni di anni, sin da quando la Gerarchia Planetaria discese sulla Terra. Insieme al grano, le formiche e le api furono introdotte nel nostro mondo da queste eminenze spirituali, ed è opportuno capire che questi esseri illuminati l’hanno di sicuro fatto con uno scopo ben preciso. È ora giunto il tempo di prestare attenzione a questi esempi lasciati all’umanità in tempi remoti.

Attualmente, una parte importate del compito dei Servitori - favorire la nascita e la diffusione della coscienza unitaria - sarà portata a termine tramite il diffondersi delle Nuove Collettività, colle quali si potrà dar vita a un ambiente congeniale all’avvento della Coscienza del Nuovo Mondo. Queste colonie rifletteranno la struttura e i paradigmi sociali di tutte le grandi Gerarchie spirituali dell’universo, e conterranno i semi per la fioritura futura delle entità sovra-sociali che sono destinate a popolare la Terra dopo l’avvento del Nuovo Mondo. Queste società spirituali renderanno possibile e duratura  l’incarnazione fisica dei membri della Gerarchia Planetaria terrestre, contribuendo così al diffondersi nel mondo di un vero sentimento di amore spirituale. La coscienza unitaria, quindi, può essere a ragione vista come una parte fondamentale del magnifico e onnicomprensivo progetto partorito dalla Mente Universale tanto tempo fa. Questo Piano comincia ora ad essere compreso e messo in atto dal genere umano sul piano fisico, come è già successo ad altre vecchie, o persino arcaiche, civiltà del passato, con la differenza che col chiudersi dell’attuale ciclo epocale tutto il mondo si unirà nel più dolce degli inni mai cantati sulla Terra: un coro divino di cooperazione internazionale, amore globale e condivisione degli obiettivi spirituali.

* * *

Quando tutti i Servitori, attraverso le singole esperienze individuali, avranno appreso ed elaborato le lezioni impartitegli dalla loro missione personale, saranno pronti a effettuare ognuno la propria insostituibile parte all’unisono con gli altri nel lavoro di gruppo. Questi contributi individuali sono parte integrante dell’Unico Servizio Mondiale, e anche dell’assai più ampia Missione Cosmica che attualmente occupa una moltitudine di Servitori all’interno delle diverse grandi Confederazioni di Aiutanti in servizio per il Piano Divino sparse nell’universo. Il lavoro dei Servitori sulla Terra può essere visto sotto tutti gli aspetti come la proiezione olografica di una vasta operazione intergalattica di Governo Universale che deve per necessità essere diretta dalla volontà di una consapevolezza unita.

Il tanto atteso momento di iniziazione collettiva dell’umanità alla maturità spirituale è vicino, e molti esseri umani saranno presto consapevoli e coscienti del legame che la nostra specie ha con associazioni interstellari da tempi che precedono la nascita delle più antiche scritture sacre della Terra. Stimolando il processo vitale di invocazione di energia luminosa per il mondo, l’unione altruistica servirà da ponte tra il genere umano e queste civiltà, che costituiscono la parte più evoluta della sua famiglia cosmica. Per la prima volta da quando gli originari dèi creatori camminavano tra gli uomini sulla Terra bilioni di anni fa, la razza umana riconoscerà finalmente il suo diritto di appartenenza a una società trans-galattica diffusa in miriadi di mondi e densità attraverso lo Spazio Infinito. Questa importante riunificazione di famiglie celestiali così a lungo divise gioverà anche all’iniziazione della stessa Madre Gaia - attesa da milioni di anni - permettendole di adempiere alla parte più importante del suo destino spirituale e di tornare a essere conosciuta come il gioiello del sistema solare; una parte veramente piccola, ma ciononostante importantissima, di una vasta rete di sistemi stellari che si estendono in tutte le direzioni, espandendosi in tutto il Cosmo, e che da migliaia di anni svolgono la funzione di intelligenti e vivi satelliti della Volontà divina.

Il destino dell’Umanità è già scritto nelle antiche pagine del Piano Divino, ed è quindi già previsto che tutti questi Servitori della specie che stanno lavorando per il diffondersi di una consapevolezza unita sulla Terra mostreranno come vivere coscientemente come un’unica creatura razionale, coalizzandosi in obbedienza dell’universale Legge dell’Unità. Precursori della Coscienza del Nuovo Mondo, i Servitori risvegliati impersonano la Divinità che presto si manifesterà sulla Terra. Essi illuminano il cammino dell’umanità percorrendolo con coraggio, rivelano la luce della coscienza unitaria come la stella polare mostra la direzione ai navigatori e così facendo aprono un passaggio sicuro dissipando le ombre nei reami della confusione e del pensiero erroneo, in modo che si possa seguire la strada che dall’egoismo, la separazione e l’infelicità del passato conduce al magnifico splendore dell’Era d’Oro dell’Aquario.