Introduzione E-mail

Tutto, proprio tutto ciò che fu in precedenza profetizzato, ciò che fu scritto nei rotoli sacri, nei libri, ecc. accadrà ancora prima del 2000. Questa non è una asserzione ma una certezza. Che lo vogliate credere o no ciò lo dovete decidere col vostro libero arbitrio. Esaminate comunque le Scritture: fatelo col vostro cuore e la vostra ragione, poiché solo così potrete distinguere ciò che è vero da ciò che non lo è.

Di ciò che è qui scritto, l'uomo accetterà solamente ciò che la sua coscienza gli permette. Perché la coscienza di ogni persona sa discernere se deve accettare qualcosa o no.

Coloro che useranno solo la ragione, difficilmente crederanno o potranno comprendere senza chiedere prove fisiche su ciò che sta scritto. E saranno solo coloro che non ascoltano la voce intima del loro cuore a chiederci delle prove: forse per paura di andare controcorrente ed essere così derisi e scherniti.

A tutti questi, permetteteci la parola “increduli”, ci permettiamo di ricordare che molti uomini di scienza, quali medici, geologi, antropologi, antroposofi, ecc. furono pure inizialmente derisi e non creduti. Cio capitò a coloro che formularono nuove teorie e nuovi concetti (vedi ad es. Galileo Galilei, Giordano Bruno, Paracelso, Wilhelm C, Rontgen ecc.). E malgrado ciò, la maggior parte di queste teorie sono oggi provate dalla scienza.

Anche al giorno d'oggi vengono portati a conoscenza dati o informazioni che già da tempo erano ancorati in determinate persone, per poter essere divulgati al momento prescelto. Così di sovente, le scoperte degli scienziati non sono altro che la “riscoperta o liberazione” di conoscenze che erano state acquisite e poi accantonate da lungo tempo, così come fa l'archeologo che per raggiungere lo scopo deve dapprima liberare fango e detriti.

Ciò che leggete ora diverrà un giorno una “normale” nozione scolastica, ma fino allora ci vorrà ancora un po' di tempo, e così ogni uomo recepirà da questa dichiarazione ciò che la sua coscienza gli permette. Il resto verrà “memorizzato” nel subcosciente e potrà venir “richiamato” ed emesso più tardi (come in una banca dati) quando si solleverà il velo dalla coscienza. Quando ciò accadrà ad ogni singola persona, sarà lei stessa a deciderlo, in base alla propria evoluzione personale di cui è il solo responsabile.