Spostamento dell'asse terrestre E-mail

A scuola si impara che, nel corso dei secoli, la “faccia” della Terra è di sovente cambiata. Ciò è esatto! Ma, in contrasto ai mutamenti finora avvenuti, quelli attuali riguardo molte più persone di prima. I prossimi sconvolgimenti subiranno più rapidi e più frequenti che sinora, in modo e maniera che non possiamo quasi immaginarli. Subentreranno avvenimenti su avvenimenti, senza lunghe pause. La Terra si libererà dal suo carico distruttivo in modo imprevisto per tanti uomini e ciò per poter passare completamente alla quarta dimensione.

Il campo magnetico, che circonda la nostra Terra, si è molto indebolito. Di conseguenza, la stabilità della Terra diventa sempre più precaria e un'ulteriore deterioramento del campo magnetico ne provocherà un rullio pari ad una trottola a fine rotazione. Questo movimento potrebbe causare un raddrizzamento dell'asse terrestre in posizione verticale oppure una inversione dei poli, cosicché l'attuale Polo Nord diverrebbe il nuovo Polo Sud. Se ciò dovesse effettivamente avverarsi per fare “pulizia” sulla Terra, il sole percorrerebbe un tragitto inverso, sorgendo a occidente e tramontando a oriente.

Il raddrizzamento dell'asse terrestre o la possibile inversione dei poli, con conseguente spostamento dei continenti, possono pure subentrare a causa dell'influsso di un forte campo energetico. Per esempio dal campo energetico di un'altro pianeta o di una grande cometa, il che è senz'altro possibile, perché nel nostro viaggio cosmico verso la Luce, ci avviciniamo anche ad altri sistemi solari e ad altri pianeti.

Questo capovolgimento (o inversione) dei poli, non è per la Terra qualcosa di straordinario perché, da quanto ci è stato tramandato, di inversioni dei poli ce ne sono già state diverse. Che l'asse terrestre si raddrizzi verticalmente o che perda la stabilità è, in rapporto ai futuri sconvolgimenti poco importante. Molto più determinante è che la Terra conta oggi 5,48 miliardi di abitanti (stato 1991), che non potranno sopravvivere se si verificasse uno dei due eventi summenzionati. Agli uomini della Terra mancano le conoscenze tecniche ed a molti di loro anche quelle spirituali per sopravvivere a una simile situazione; perciò non tutti dobbiamo dipendere da aiuti speciali.

Stando a riferimenti avuti dai Fratelli delle Stelle e da una indicazione di Gesù, entro breve saremo colpiti da grandi meteoriti, che provocheranno più terremoti, eruzioni vulcaniche, bufere ecc. di quanto fu finora riscontrato. Saremo dapprima raggiunti da piccole meteoriti e dal relativo pulviscolo, che ci avvertirà dei prossimo grandi sconvolgimenti. Alcuni scienziati conoscono la causa di queste precipitazioni cosmiche ma continuano a tacere. Ma colui che sa e tace, commette un crimine verso l'umanità e ne sarà colpevole!

Durante lo spostamento dei continenti, parti di loro saranno sommersi oppure affonderanno; altri sorgeranno dalle profondità marine come i mitici paesi di Atlantide, e Lemurie e il Mu. La Terrasubirà una completa trasformazione e nessun uomo saprà dove abitava prima del cataclisma. È stato pure predetto che parti di coste olandesi, germaniche, inglesi, giapponesi, dei paesi dell'est e d'America sprofonderanno.

Attraverso queste inondazioni la Terra si libererà dalle oscillazioni negative, come accade al tempo di Noè. A proposito, Noè e la sua gente, come pure gli animali, furono effettivamente salvati da una nave, ma non del tipo comunemente descritto. Si salvarono con dei vascelli spaziali che la scienza e la tecnica di allora sapevano costruire. La sua storia venne scritta nella Bibbia in rappresentanza di tutte le persone che in questa occasione vennero salvate.