Difesa della proprietà E-mail

Noi uomini dobbiamo comprendere che tutto ciò che possediamo in Terra ci è stato prestato da Dio per questa vita attuale. Nulla ci potrà mai appartenere, qualsiasi cosa sia, bensì la potremo unicamente usare in prestito durante un'incarnazione terrena! Quando noi saremo veramente coscienti di ciò, ci sarà molto più facile procedere alla consegna o restituire di tutto, quando sarà giunta l'ora; così come dovremmo fare nella vita quotidiana con ciò che abbiamo ricevuto in prestito.

Siccome però la maggior parte degli uomini sono esseri molto egoisti, non saranno disposti a cedere ciò che hanno risparmiato in anni di lavoro e che ritengono di loro proprietà. Questo atteggiamento li costringe a difendere i loro beni con ogni mezzo possibile.

Se generosamente, e liberi da ogni obbligo, cedessimo parte dei nostri beni onde far sì che tutti sulla Terra abbiano qualcosa, ne riceveremo di ritorno più che a sufficienza e non saremmo costretti a difendere la nostra proprietà, perché ognuno avrebbe abbastanza per vivere. Queste non sono parole insensate, come talvolta si sente dire, perché chi ha già fatto la prova a sue spese, di come funzionano queste leggi cosmico/divine, sa di cosa si parla in questo capitolo.

Tanti uomini conservano i loro beni per un breve periodo della loro vita terrena, anche se sanno che nulla di materiale potranno portare con sé. Ma i vecchi concetti di “proprietà”, “mio” e “tuo” saranno presto sorpassati perché, in tempi futuri, non occorrerà più possedere dei beni materiali ed essere ricchi.