Attenzione al pericolo atomico E-mail

I nostri fratelli delle stelle avvertono gli abitanti della Terra sulle prossime trasformazioni e vogliono aiutarci nei nostri sforzi di pace e libertà, perché anche noi possiamo entrare a far parte della federazione dei mondi liberi, detta pure confederazione intergalattica. A questa appartengono tutti i pianeti che, di fronte all'Alta Energia all'IO SONO si sono impegnati a portare aiuto ad esseri di sviluppo inferiore nei momenti di grande pericolo.

Vogliono spiegarci perché dobbiamo abbandonare la strada distruttiva dell'energia atomica e idrogena. Vogliono pure indicarci come so può vivere secondo le leggi cosmico/divine, per esempio dell'amore per il prossimo.

Questi sono motivi importanti, ma non i soli determinanti della loro presenza. I nostri fratelli delle stelle temono che, malgrado la momentanea pausa atomica, tutto il pianeta possa in qualsiasi momento essere distrutto.


Per i seguenti motivi ciò non deve mai accadere:

Circa 50 milioni di anni fa scoppiò il pianeta Mallona/Maldeck che orbitava fra Giove e Marte. Gli abitanti di Mallona vivevano allora così come di noi sulla Terra. Anche loro scopersero la forza dell'uranio che abusivamente utilizzarono come arma da guerra. Fu appunto durante la loro ultima guerra che, usando l'arma atomica, si produsse una reazione a catena che distrusse tutto il pianeta.

Nella cintura di asteroidi fra Giove e Marte possiamo vedere i muti testimoni di questo avvenimento.

Questa distruzione uccise tutti gli abitanti di Mallona, escluse le persone che si trovavano sui vascelli spaziali, ma non si limitò a questo solo pianeta perché ebbe un grande influsso su tutto il sistema solare e pure su tutta la galassia e sull'universo. Per diversi milioni di anni del pulviscolo atomico cadde sulla nostra Terra, ostacolando gli abitanti di allora nella loro crescita (evoluzione).

In modo particolare furono colpiti i vicini pianeti di Giove e Marte: le loro popolazioni poterono in parte fuggire su altri pianeti disabitati.

Questi influssi non dovranno più avverarsi, in nessun sistema solare. I nostri fratelli e sorelle dello spazio ci diffidano dall'effettuare ulteriori test con l'energia atomica, sia per scopi di guerra che di pace, infatti nessun scienziato terrestre può dirci, con coscienza tranquilla e senza mentire, che ha in “pugno” questa energia o che sa dominarla.

I nostri fratelli dello spazio, grazie alle loro conoscenze, vogliono aiutarci e mostrarci come possiamo indirizzarci verso altre energie alternative non pericolose, dominare quell'atomica ed eliminarla.