Buone e cattive azioni E-mail

Ma a che serve vivere l'amore per il prossimo ora che siamo vicini al collasso? Ciò non serve più a nulla! Divertiamoci finché ci è possibile e prendiamo ciò che è ancora disponibile. Ogni uomo che ragiona in questo modo, si comporta come ai tempi di Sodoma e Gomorra, danneggiando sé stesso ed il suo prossimo.

Perciò, tutto ciò che di buono può esser fatto agli uomini, animali, ecc., in questo breve tempo che ci resta, deve essere fatto; anche se molti hanno l'impressione che ciò non serva più! Perché, tutto ciò che pensiamo, che facciamo, non ha solo validità per questa vita ma anche per la prossima. La struttura della nostra vita attuale non dipende solo dai nostri pensieri e dalle nostre azioni, ma è pure molto condizionata dalle esperienze fatte in vite precedenti.

Molto di ciò che ora pensiamo, facciamo e diciamo, lo useremo anche nella prossima vita, e parecchio di questo dovremo estinguerlo. Con tutti i nostri pensieri e le nostre azioni, noi poniamo la prima pietra per la nostra prossima vita detta reincarnazione, la quale, tra parentesi, venne cancellata dalla Bibbia.

A proposito di reincarnazione, una questione molto contestata e da diverse religioni non accettata, non vogliamo approfondire il tema, perché sorpasserebbe l'ambito di questa dichiarazione e perché c'è sufficiente letteratura in merito.

Impariamo quindi a controllare i nostri pensieri ed i nostri sentimenti, cosicché le azioni che ne derivano e che contengono buoni propositi, possono fare del bene a coloro che, sinceramente e con pazienza, tendono verso la Luce. Ciò sarà un vantaggio per tutti gli esseri viventi ed anche per la Terra.