Qual'è il percorso migliore per raggiungere la Fede ? E-mail

La Fede è un obiettivo e come tale si può raggiungere tramite uno o più percorsi. Mi spiego meglio con un esempio.
Pensate ad un bellissimo santuario situato però in una zona molto impervia (ce ne sono parecchi in Italia).
Immaginate che per arrivarci e poter quindi esprimere la propria Fede si debba percorrere una strada molto ripida e insidiosa.
Immaginate ora che ci sia anche una strada alternativa agevolata con magari un servizio di autobus.
Secondo voi, i pellegrini che scelgono il primo percorso e che arriveranno stremati manifesteranno una Fede più convinta di chi ha scelto il percorso più semplice?  Potrebbe anche essere, MA QUANTI NE ARRIVERANNO?

Il percorso impervio rappresenta quello proposto dalla dottrina cattolica impostato sull'accettazione della sofferenza come ci ha dimostrato Gesù morendo sulla croce. E' sicuramente valido, ma non è l'unico.
Il percorso agevolato è quello indicato nel sito che dovreste aver letto prima di entrare in questa sezione.
Qualcuno potrà obiettare che chi arriva tramite il percorso impervio, proprio perchè ha fatto questa scelta, sarà più convinto e raggiungerà la vera Fede, però io aggiungo anche che potrebbe stancarsi a metà strada e ritornare indietro.

Questo è quello che purtroppo sta succedendo e, di solito, il punto di ritorno coincide con il ricevimento del sacramento della Cresima.

E' anche vero che se io arrivo a percepire cosa vuol dire avere Fede tramite il percorso più semplice, potrei rimanerne affascinato ed iniziare quel percorso di conversione personale indispensabile per vivere secondo i comandamenti di Dio.

Il primo percorso (il più difficile) sembra destinato ad essere abbandonato dalla moltitudine di fedeli che si dicono credenti. E se il secondo fosse quello giusto? A voi la scelta.

Per quanto mi riguarda, sono convinto che è fondamentale raggiungere la meta e questo lo posso fare scegliendo il percorso più consono alle mie possibilità.
Quando sarò arrivato e avrò preso consapevolezza della grandiosità del dono della Fede, potrò iniziare la mia missione di apostolo senza bisogno di encicliche e sermoni che mi convincano a farlo.